09/07/12

descrizione delle confusionarie 2




noi non conosciamo la figa. noi la pensiamo ma non è detto che esista. scatta sull'unico piede libero il bianco a chiazze bifida anche l'altra estremità. chiunque può vedere. s'abbandona l'argomento. spegnete le luci se uscite. noi siamo sordi, fissiamo gli appunti sulla bacheca, si distinguono bene le varie mani, è la regola. noi teniamo abbastanza a lungo. noi siamo molto olfattivi se necessario. inviateci i vostri avvertimenti in modo da stabilire preliminarmente e in modo preciso i particolari, le anomalie, siamo così buoni. il cuneus (d.) presenta una corona gangrenosa espressa in degenza (cal.) interrotta a destra da limitazione sana. cosa stai cosa stai. ripetuto un paio di volte. ma dove avete il cervello. noi non lo conosciamo. abitavamo ancora in via m. osavamo ancora rinunciare. l'incantatore al primo osservava, meditava, com'è che i gabbiani arrivano fin qua. e così via osservate la divisione nascosta dalla piazza, le premonizioni venute da dio. era simpatico, un po' invadente. presto il ragazzo darà i risultati sperati, fanno cinquemila. lo posa e ne ritrae le torsioni. tutta aneddotica da ripassare con stile. ah, gli strumenti divini della clemenza. ora a tratti si muove a disco non sono sintomi attendibili di una ricaduta piuttosto l'azione di forze negative, si può indovinare la chiave, la serratura una volta, non due. noi non ne versiamo una lacrima, facciamo attenzione